Pubblicato il giorno 18-ott-2020

CRT FITeL del Ducato

I Dpcm del governo potrebbero sembrare una versione più spiccia dei decreti legge. Nulla di più sbagliato.
I decreti ministeriali sono atti amministrativi emanati dal presidente del Consiglio dei ministri. Formalmente sono atti di secondo grado, poiché nella gerarchia delle fonti del diritto sono di rango inferiore rispetto alla legge.
Il Governo italiano, autorizzato dal Parlamento, ha scelto di gestire l’emergenza epidemiologica con questo strumento normativo più snello, ma meno democratico.
In realtà, lo strumento normativo più idoneo allo scopo e più appropriato sarebbe stato il decreto legge.
Con i Dpcm il dialogo democratico è ridotto, se non azzerato.
Il Dpcm è uno strumento populista, esalta il suo autore e sopprime le minoranze. Sembra una questione di forma, invece è pura, autentica, cinica sostanza.
Purtroppo spesso si crede che facendo disposizioni più dettagliate si disciplini meglio la materia. Nulla di più sbagliato. Quando le norme non sono ragionevoli, è più agevole aggirarle trovando l’inganno.
[…] leggi tutto →
Richiedi preventivo
Messaggio inviato. Ti risponderemo a breve.